Seguimi su Youtubue
Iscriviti
Se desideri, puoi effettuare un'iscrizione gratuita al forum per entrare nella nostra community.
Ricerca Avanzata
Pubblicità Google AdSense
Answers
Se necessiti di aiuto, clicca il pulsante "Cerco Aiuto" (disponibile anche per i non iscritti).
I postatori più attivi del mese
Poderak
 
papat
 
Mrskizzo
 
Charade
 

A Silvia [con parafrasi] Giacomo Leopardi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

A Silvia [con parafrasi] Giacomo Leopardi

Messaggio Da Poderak il Mer Gen 18, 2012 6:33 pm

A Silvia

Silvia rimembri ancora quel tempo della tua vita mortale,
quando beltà splendea
negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi
e tu, lieta e pensosa, il limitare
di gioventù salivi?

Sonavan le quiete
stanze, e le vie dintorno,
al tuo perpetuo canto,
allor che all'opre femminili intenta
sedevi, assai contenta
di quel vago avvenir che in mente avevi.

Era il maggio odoroso: e tu solevi
cosi menare il giorno.

Io gli studi leggiadri
talor lasciando e le sudate carte
ove il tempo mio primo
e di me si spendea la miglior parte,
d'in su i veroni del paterno ostello
porgea gli orecchi al suon della tua voce,
ed alla man veloce
che percorrea la faticosa tela.
Mirava il ciel sereno,
le vie dorate e gli orti,
e quinci il mar da lungi, e quindi il monte.
Lingua mortal non dice
quel ch'io sentiva in seno.

Che pensieri soavi,
che speranze che cori, o Silvia mia!
Quale allor ci apparia
la vita umana e il fato!
Quando sovviemmi di cotanta speme,
un affetto mi preme
acerbo e sconsolato,
e tornami a doler di mia sventura.
O natura, o natura,
perchè non rendi poi
quel che prometti allor? perchè di tanto inganni i figli tuoi?

Tu pria che l'erbe inardisse il verno,
da chiuso morbo combattuta e vinta,
perivi, o tenerella. E non vedevi
il fior degli anni tuoi;
non ti molceva il core

Parafrasi

Silvia, ricordi ancora quando eri in vita
Quando la tua bellezza splendeva, nei tuoi occhi ridenti e schivi,
e tu lieta e pensierosa ti apprestavi al passaggio dall’adolescenza alla maturità.

Suonavano le stanze tranquille e le strade al tuo continuo canto,
quando tu eri intenta ai lavori femminili, sedevi contenta per il tuo avvenire ancora da definire.

Era Maggio e tu eri abituata a lavorare.

Talvolta lasciavo gli studi piacevoli e quelli faticosi su cui trascorrevo la mia adolescenza e veniva spesa la migliore parte di me.

Dalle stanze e dai balconi della casa paterna io ascoltavo la tua voce. E ti immaginavo lavorare con fatica alla tela.

Guardavo il cielo sereno, le vie illuminate, e la campagna intorno,
Da questa parte il mare e dall’altra parte le colline.
Non ci sono parole giuste per esprimere i sentimenti che provavo nel mio cuore.

Che bei pensieri,
che speranze, che cuori, o Silvia mia!
Come ci sembrava allora la vita umana e il destino!
Quando mi ricordo di tanta speranza

Un sentimento molto forte mi opprime e torno a dolermi della mia sfortuna.
O natura, o natura, perché non mantieni le tue promesse? Perché ci inganni?

Prima che giungesse l’inverno, venivi uccisa da un dolore forte e morivi o tenerella, e non vedevi la tua adolescenza.

Non ti struggeva il cuore, le lodi dei ragazzi per i tuoi capelli neri ora dei tuoi sguardi innamorati e schivi.

E con te le tue amiche non parleranno d’amore durante i giorni di festa.

Anche la mia speranza morì poco tempo dopo: anche a me il destino ha negato la giovinezza. Ahi come sei passata cara compagna della mia infanzia, mia compianta speranza!

Questo è quel mondo? Sono questi i divertimenti, l’amore, le opere, gli eventi di cui abbiamo tanto discusso insieme?

E’ questa la sorte degli esseri umani? All’apparire della verità tu moristi: e con la mano indicavi da lontano la fredda morte ed una tomba spoglia.

Poderak
♔ Amministratore

Messaggi Messaggi : 4131
Crediti Crediti : 11619
Reputazione Reputazione : 185
Data d'iscrizione Data d'iscrizione : 08.03.11
Età Età : 18
Località Località : Brescia

Vedere il profilo dell'utente http://www.wikiinfo.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: A Silvia [con parafrasi] Giacomo Leopardi

Messaggio Da lucamister il Gio Gen 26, 2012 4:37 pm

Molto lunga, ma soprattutto Molto carina, e una lingua mista con un po di Latino ed Italiano! bella parafrasi

lucamister
Livello uno
Livello uno

Messaggi Messaggi : 21
Crediti Crediti : 226
Reputazione Reputazione : 0
Data d'iscrizione Data d'iscrizione : 26.01.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A Silvia [con parafrasi] Giacomo Leopardi

Messaggio Da Poderak il Gio Gen 26, 2012 4:59 pm

Io la devo studiare a memoria a scuola Mad

Poderak
♔ Amministratore

Messaggi Messaggi : 4131
Crediti Crediti : 11619
Reputazione Reputazione : 185
Data d'iscrizione Data d'iscrizione : 08.03.11
Età Età : 18
Località Località : Brescia

Vedere il profilo dell'utente http://www.wikiinfo.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: A Silvia [con parafrasi] Giacomo Leopardi

Messaggio Da lucamister il Gio Gen 26, 2012 5:02 pm

oh mio Dio! ma la tua prof e pazza!!! ma piano piano la imparerai Smile

lucamister
Livello uno
Livello uno

Messaggi Messaggi : 21
Crediti Crediti : 226
Reputazione Reputazione : 0
Data d'iscrizione Data d'iscrizione : 26.01.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A Silvia [con parafrasi] Giacomo Leopardi

Messaggio Da Poderak il Gio Gen 26, 2012 5:23 pm

Ma ché .. no, no.. non è pazza, anzi... è molto brava Wink .
Mi ha dato anche tempo fa il 5 Maggio, molto bello e dopo 3 settimane, la so già a memoria.

Poderak
♔ Amministratore

Messaggi Messaggi : 4131
Crediti Crediti : 11619
Reputazione Reputazione : 185
Data d'iscrizione Data d'iscrizione : 08.03.11
Età Età : 18
Località Località : Brescia

Vedere il profilo dell'utente http://www.wikiinfo.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum