Recensisci!
Diventa un recensore per ricevere prodotti gratuiti o scontati!
Iscriviti
Se desideri, puoi effettuare un'iscrizione gratuita al forum per entrare nella nostra community.
Ricerca Avanzata
Pubblicità Adsense
Answers
Se necessiti di aiuto, clicca il pulsante "Cerco Aiuto" (disponibile anche per i non iscritti).
I postatori più attivi del mese
Admin
 
Answers
 
simone300500
 

Storia dei carri armati

Andare in basso

Storia dei carri armati

Messaggio Da Admin il Mer Set 07, 2011 7:10 pm


Questo carro armato è il primo che usci' nella guerra mondiale nell'anno 1907.
I tedeschi hanno avuto modo di comparare le conoscenze militari disponibili all'epoca icon quelli di Leonardo da Vinci creando così il primo vero carro armato della prima guerra mondiale.
Purtroppo questo mezzo possedeva una corazza molto fragile e facile da distruggere con le granate e il suo scopo principale era quello di accompagnare e fare penetrare i soldati all'interno delle linee nemiche. La sua velocità raggiungeva al massimo 5Km/h e quando capitava di entrare in una buca c'era il rischio che andava fuori uso o peggio ancora, si incastrava non permettendo l'avanzamento.
A risolvere questo problema fu un architetto Americano di auto da corsa che creo un dispositivo per far andare più veloci questi carri armati fino a 60 km/h e fare il modo che quando finiscano in una buca, in poco tempo ne escono fuori grazie al nuovo meccanismo di movimento.
Con il passare del tempo si riusci addirittura ad aumentare la velocità dei carri fino a 100 km/h e si riuscirono ad adottare nuovi progetti per rendere il carro armato più solido e distruttivo.
Tra i progetti che intercorsero nel tempo, l'unico problema rimasto fu la corazzatura, che era molto facile distruggerla. Per ovviare a tal problemi fu deciso di costruirli con una tecnica chiamata "a chiodi", usato anche nelle grandi navi merci da cui poi deriva il nome "Il carro armato navale".
La corazza esterna di questo carro armato era quasi indistruttibile con le armi che a quel tempo si possedeva e all'esterno il carro armato non subiva danni. All'interno, invece, molti soldati morivano a seguito dei chiodi che partivano come proiettili per l'urto ricevuto.
Per questo tipo di problema è stato realizzato un progettato per proteggere meglio la corazza che permetteva di respingere i razzi senza causare danni all'equipaggio.

Per gli alleati a quel tempo era quasi impossibile distruggere quei carri armati con le armi che avevano a quel tempo, perciò dopo poco inventarono un bazooka che quando si cliccava il grilletto e l'arma era puntata contro un mezzo militare, la punta del razzo andava a colpire la corazza con un calore talmente elevato da perforare ogni tipo di metallo.

Con il passare del tempo i tedeschi decisero di aumentare l'arsenale e aggiungere un arma secondaria nel carro armato per permettere la distruzione di altri mezzi corazzati..

Ma quale fu la prima arma installata nei mezzi corazzati?
La prima arma utilizzata fu il mitragliere. Essi erano posizionati di lato e il movimento era limitato a solo 45° gradi a seguito dello spazio.
Per risolvere questo problema molto importante, fu successivamente installato un cannone al centro che permette ai militari di attaccare il nemico a 360° gradi.


Uno tra i carri più recenti e più temuto nei tempi d'oggi è quello illustrato in figura. Per fermarlo sono necessari lanciarazzi e mine anticarro molto costosi, potenti e pericolosi.
Il suo cannone riesce a sparare un colpo a più di 9000 metri di distanza e per poter penetrare nella sua corazza, i carri armati nemici necessitavano un attacco ravvicinato nel raggio di 1000 metri dall'obbiettivo.
avatar
Admin
♔ Amministratore

Messaggi Messaggi : 4294
Crediti Crediti : 11967
Reputazione Reputazione : 187
Data d'iscrizione Data d'iscrizione : 08.03.11
Età Età : 19
Località Località : Brescia

Visualizza il profilo dell'utente http://www.wikiinfo.net

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum