Seguimi su Youtubue
Iscriviti
Se desideri, puoi effettuare un'iscrizione gratuita al forum per entrare nella nostra community.
Ricerca Avanzata
Pubblicità Google AdSense
Answers
Se necessiti di aiuto, clicca il pulsante "Cerco Aiuto" (disponibile anche per i non iscritti).
Ultimi argomenti
» PROBLEMA SU LIBRERIE
Da papat Ieri alle 5:20 pm

» Recensione luci e bussola militare
Da Poderak Mar Set 19, 2017 10:45 pm

» Inserire data, ora RTC ds 3231
Da Poderak Gio Set 14, 2017 10:05 pm

» Recensione mouse per ufficio wireless di Amir
Da Poderak Mar Set 12, 2017 10:36 pm

» Attenti alle truffe di Instagram: Falsi profili regalano BUONI fake
Da Poderak Gio Set 07, 2017 9:43 pm

» Recensione cuffie sportive Choetech
Da Poderak Lun Set 04, 2017 10:51 pm

» Bussola militare, luci potenti e per la sopravvivenza
Da Poderak Lun Set 04, 2017 12:30 pm

» Recensione rivista MakersMag.it
Da Poderak Gio Ago 31, 2017 7:48 pm

» Guida in italiano per pilotare il Parrot Swing
Da Poderak Dom Ago 27, 2017 9:06 pm

I postatori più attivi del mese
Poderak
 
papat
 


La rivoluzione del "WWW" - Wiki Info

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La rivoluzione del "WWW" - Wiki Info

Messaggio Da Poderak il Mar Mag 01, 2012 11:14 am

I primi personal computer destinati al grande pubblico furono messi in commercio all’inizio degli anni ’80. Fino a quel tempo, alla parola “computer” era stata sempre associata l’immagine di immerse apparecchiature che occupavano intere pareti di laboratori e solo pochi esperti erano in grado di potersi confrontare con queste voluminose macchine perché il linguaggio utilizzato dai programmatori era molto complesso.

Adesso, se andiamo in uffici o case, troveremo almeno un computer, se non addirittura di più. Un elaboratore può svolgere in pochi milionesimi di secondo, operazioni complicatissime; l’hard disk (memoria interna dei pc) può immagazzinare una quantità impressionante di dati, immagini, filmati, animazioni, tracce audio nei più diversi formati, ma soprattutto, oggi i computer ci permettono di comunicare con l’intero mondo direttamente da casa, tramite internet.

Il “www” è la sigla di world wide web (in italiano: una rete ampia come il mondo) ed è il primo browser progettato per navigare in rete. Esso non raggiunse mai il grande pubblico, proprio perché fu creato essenzialmente a scopo dimostrativo e di ricerca. Fu sviluppato da Tim Berners-Lee per il sistema NeXTSTEP (è un sistema operativo orientato agli oggetti, multitasking che venne sviluppato dalla NeXT di Steve Jobs per le proprie linee diworkstation, NeXTcube (la famosa blackbox) e NeXTstation, tra il 1986 e il 1995) e rilasciato il 26 febbraio 1991. Tale scelta deriva dal fatto che il sistema operativo NeXTpossedeva librerie di funzioni che facilitavano molto la creazione di applicazioni grafiche. Il sistema presentava un'interfaccia in bianco e nero, di conseguenza lo stesso vale per World Wide Web - o Nexus, come fu rinominato in seguito.
Esso prevedeva già la possibilità di link ipertestuali, che effettivamente sta alla base del WWW. Era anche possibile visualizzare immagini, sebbene queste apparissero in una nuova finestra anziché nel documento stesso. Esistevano già menu con parecchie opzioni, tra cui due che corrispondevano agli attuali bottoni "Avanti" e "Indietro" e un corrispettivo di "Trova". Un menu "Link" corrispondeva agli attuali "Preferiti". Supportava i protocolli HTTP e FTP.

Lo sviluppo di internet ha permesso di raggiungere un traguardo a lungo desiderato: la comunicazione a tempo zero. Grazie alla rete, infatti, oggi ogni utente può accedere con facilità a una serie pressoché infinita di informazione e servizi, senza muoversi di casa.
Per facilitare l’individuazione di un determinato sito, sono stati creati dei motori di ricerca (i più famosi: Google, Bing, Yahoo) per facilitare la ricerca di un determinato sito web. Si tratta di “contenitori” capaci di raccogliere, analizzare e ordinare tutti i dati relativi all’interrogazione dell’utente, fornendo un indice di contenuti disponibili classificati in base ai criteri selezionati (i motori di ricerca, registrano tutto tramite dei server, cioè strumenti simile agli hard disk, ma con ampiezza di memoria molto maggiore. Google è quello che ne ha più di tutti, più di 1 milione e la maggior parte offerto agli utenti). Chi naviga in Internet, però, deve sempre essere capace a farlo perché è come entrare in una stanza con tanti specchi, quindi è facile smarrirsi.
avatar
Poderak
♔ Amministratore

Messaggi Messaggi : 4208
Crediti Crediti : 11754
Reputazione Reputazione : 186
Data d'iscrizione Data d'iscrizione : 08.03.11
Età Età : 19
Località Località : Brescia

Vedi il profilo dell'utente http://www.wikiinfo.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: La rivoluzione del "WWW" - Wiki Info

Messaggio Da Draken il Mar Mag 22, 2012 7:37 pm

Interessante, tu guardi il computer davanti a te, e pensi che sia il massimo, ma prova a ripeterlo tra cento anni,
quello che vedi ora sarà artefatte mediocre e vecchia.
Ciao!
avatar
Draken
Livello cinque
Livello cinque

Messaggi Messaggi : 428
Crediti Crediti : 2010
Reputazione Reputazione : 36
Data d'iscrizione Data d'iscrizione : 19.03.12
Età Età : 18

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La rivoluzione del "WWW" - Wiki Info

Messaggio Da Poderak il Mar Mag 22, 2012 8:06 pm

Ciao, si ha ragione, però questo argomento che ho creato mi servirà per la tesina di terza media, quindi, va più che bene Razz (in Antologia lo metto).
avatar
Poderak
♔ Amministratore

Messaggi Messaggi : 4208
Crediti Crediti : 11754
Reputazione Reputazione : 186
Data d'iscrizione Data d'iscrizione : 08.03.11
Età Età : 19
Località Località : Brescia

Vedi il profilo dell'utente http://www.wikiinfo.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum